Permuta Auto Usate Come Funziona

La permuta auto è un contratto che prevede il passaggio dell’automobile e della sua proprietà tra due soggetti, senza corresponsione di denaro.

Permuta Auto
Permuta Auto

Il contratto di permuta (in generale, non solo per le auto) è disciplinato dall’articolo 1552 del Codice Civile, che cita quanto segue:

La permuta è il contratto che ha per oggetto il reciproco trasferimento della proprietà di cose, o di altri diritti, da un contraente all’altro.

Dunque, volendo semplificare, si tratta di uno scambio vicendevole, per certi versi, molto simile alla compravendita; solo che in questo caso non ci sono passaggi di soldi né pagamento alcuno.

Definizione di permuta auto

Volendo entrare più nel dettaglio, le due parti si accordano per lo scambio di beni, in questo caso riferito alle auto usate, quasi alla stregua del baratto.

La formula si concretizza stipulando un vero e proprio contratto tra le parti, attraverso cui i contraenti prendono l’impegno di completare il trasferimento dei veicoli ed il passaggio di proprietà.

Permuta auto: funzionamento

Il meccanismo che regola la permuta delle auto stabilisce che il mezzo, conformemente immatricolato,  va ufficializzato contrattualmente, con apposte le firme delle parti in causa.

Le regole cambiano a seconda che la permuta avvenga tra due privati oppure tra un privato ed un concessionario.

Permuta auto tra privati

In linea di principio, se 2 privati cittadini decidono di scambiarsi le rispettive auto usate, i costi della permuta vanno divisi equamente.

Nella pratica però, spesso avviene che, chi entra in possesso del modello più potente, paga un importo maggiore.

La motivazione è da ricercarsi nel fatto che in Italia, il costo relativo al passaggio di proprietà, è legato alla potenza dell’automobile.

Occorre precisare che tale prassi, seppur consolidata, va oltre quanto stabilito dalle vigenti normative in materia.

Permuta auto tra rivenditore e privato

Quando la permuta avviene invece tra un privato ed un autosalone, cedendo la vecchia auto si ottiene uno sconto, pari al suo valore di mercato, applicabile alla nuova macchina che si desidera comprare.

Questa consuetudine è molto apprezzata dai rivenditori che, rivendendo il mezzo permutato se di loro interesse, potranno beneficiare, rivendendolo di un discreto margine di guadagno.

Perfezionamento della permuta

La permuta si intende conclusa una volta che il contratto viene stilato e firmato, prassi per la quale è indispensabile il libretto di circolazione in originale, il bollo dell’auto in corso di validità, le ricevute relative agli interventi di manutenzione per eventuali danni o revisioni, le chiavi della vettura in doppia copia.

La mancanza di uno o più dei suddetti documenti potrebbe inficiare il buon esito di tutta la pratica relativa alla permuta auto.

LEGGI ANCHE: